Sei tu l’Eroe

SEI TU L’EROE

Dopo la mistica cavalcata spirituale del “Guerriero dell’Amore” la seconda parte del trittico dedicato al progetto VM40 si intitola:
Sei tu l’Eroe

Percorso di evoluzione per adulti, conoscenza della sfera sessuale e dell’ erotismo per un progetto di Amore Universale.

Con un linguaggio a tratti epico, a tratti mistico, alternando suggestioni a dati di fatto, confronto tra il pensiero e la realtà, questo libro si posiziona tra la saggistica e la filosofia, la sessuologia e la spiritualità.

Obiettivo primario è il risveglio delle coscienze per abbattere i grandi miti del perbenismo che portano al tradimento, all’infedeltà, alla debolezza relazionale e al conseguente crollo per mancanza di amore.

Riposizionare l’affetto, distinguere l’erotismo costruttivo dalle devianze distruttive, mettere in discussioni le convinzioni radicate dalla struttura culturale, sociale, educativa, familiare, lavorativa, storica, etnica e religiosa è la missione per una grande pace interiore e il libero flusso dell’amore nel mondo.

Provocatoriamente il testo è vietato ai minori di 40 anni: la dicitura indica in realtà il target di riferimento ossia quelle persone sulla 40ina che affrontano difficoltà relazionali e si trovano spesso a vivere nella confusione, vittime di debolezze e tentazioni che non sanno controllare.

“Possiamo andare oltre, ancora più in alto, mentre loro annaspano nella palude del tradimento e dell’infedeltà aggrappati al cellulare o al finestrino del ridicolo SUV… noi ci onoriamo di combattere per una grande libertà di pensiero e di azione, per un mondo di amore e di pace, nella luce di una consapevolezza superiore.”

“C’è un muro da abbattere, perché possa crollare la Grande Ipocrisia, la falsa ideologia del perbenismo che reprime da sempre i canali che diffondono l’energia erotica… è ora di abbatterlo!“

“Liberatevi dal timore della diversità e gioite: non siete diversi… siete migliori!” 


Qui è possibile ordinarlo online, anche in formato elettronico

“Sei tu l’Eroe” è scritto da Paolo Goglio 

Immagine della copertina © Andrey Kiselev – Fotolia.com